4 rimedi efficaci per curare il piede dell’atleta

Scopri 4 rimedi efficaci per curare il piede dell’atleta

Moltissimi sportivi, anche non a livello professionistico, hanno riscontrato una problematica che potrebbe diventare nel corso del tempo non solo poco piacevole da vedere ma anche fastidiosa: il piede dell’atleta conosciuto anche come Tinea Pedis. Il piede dell’atleta non è altro che una patologia causata da funghi dermatofiti.

I funghi ai piedi non fanno altro che rovinare la pelle della pianta del piede ma anche fra le dita e in alcuni casi possono colpire anche le unghie. Questa patologia che va a colpire la pelle glabra può essere trasmessa per contatto, nel momento in cui dei piccoli frammenti di pelle del soggetto malato si disperdono nell’ambiente e vengono a contatto con altri individui. Ecco perché il contagio molto spesso avviene nelle docce dei centri sportivi.

Esso può essere dovuto anche all’utilizzo di scarpe, durante l’attività sportiva, non traspiranti. Per fortuna per combattere il piede d’atleta ci sono diverse soluzioni, vediamole insieme.

Rimedio 1: PODOdiabetic Pediluvio all’argento

Il primo rimedio è sicuramente il Pediluvio all’argento, utilizzando il prodotto della linea PODOdiabetic. Questo pediluvio è adatto a coloro che hanno delle pelli sensibili. In questo prodotto sono presenti dei tensioattivi delicati a base di zuccheri che non fanno altro che pulire la pelle in profondità senza causare alcun danno. Inoltre MicroSilver BG® ha un’azione antibatterica che consente alla pelle di proteggersi da qualsiasi tipologia di infiammazione. Questo quindi è particolarmente utile per chi soffre di Tinea Pedis, perché permette di ripulire la pelle in modo delicato, godendo di un effetto protettivo e di nessuna controindicazione.

Questo pediluvio deve essere attuato 15 minuti al giorno per vedere i suoi effetti e deve essere alternato con quello alle erbe urea.

Rimedio 2: Pediluvio alle erbe urea (PODOcare) 

Questo Pediluvio alle erbe, come detto in precedenza, si deve alternare con il Pediluvio all’argento. Anche questo deve essere utilizzato 15 minuti al giorno.

Questa tipologia consente di eliminare qualsiasi cattivo odore e aiuta anche in caso di sudorazione. Questo è molto importante perché il tinea pedis deriva anche da una scarsa traspirazione delle scarpe. Inoltre ha un ottimo effetto di detersione e rinfrescante che dona piacere a chi ha una pelle ruvida e screpolata.

Rimedio 3: Spray AntiMyx (PODOmed) 

Per combattere le verruche e le callosità del piede utilizzare questo spray è sicuramente una scelta corretta. Infatti esso risulta particolarmente facile da usare. Deve essere applicato sulla parte della pelle del piede e delle unghie danneggiate due volte al giorno dopo aver effettuato una pedicure. Esso contiene piroctone olamina eccellente per proteggere il piede dalla micosi, quindi è un importante aiuto per combattere il piede d’atleta.

Rimedio 4: Crema AntiMyx (PODOmed)

Questa crema va applicata solo 1 volta al giorno, è ottima per coloro che soffrono di un forte prurito o di irritazioni, sintomi che il piede dell’atleta potrebbe causare. Essa ha un effetto rilassante e rinfrescante quindi risulta essere ottima per coloro che soffrono di micosi o di altre patologie che danneggiano la pelle del piede. Al suo interno è presente il bisabobolo che ha un effetto inibente per lo sviluppo della micosi. La pelle di chi la applica sarà più idratata senza risultare grassa. Questa crema risulta essere anche un ottimo prodotto per la cura delle proprie unghie.

Conclusioni

I prodotti certificati da peclavus® sono certificati con il sigillo di approvazione internazionale per i cosmetici naturali e biologici NATRUE. Questo significa che soddisfano i più alti standard di naturalità e qualità secondo NATRUE.